Calafrica music festival: un festival gratuito tra le montagne di Jacurso

Giunto alla IV edizione, il Calafrika Music Festival, quest’anno si terrà il 3, 4 e 5 Agosto come sempre a Jacurso (CZ), proseguendo il proprio percorso artistico e culturale con la solita energia e vitalità. La viva manifestazione cosmopolita, è amata e seguita da un pubblico che cresce sempre di più di anno in anno e che puntualmente, armato di tende, fornelletti, chitarre bonghi e chi più ne ha più ne metta, “invade” il borgo collinare del Comune di Jacurso. Non sarà certamente l’atmosfera che si potrà ritrovare nei villaggi turistici ma il paese, offre un’aria di free camping, compresa di docce e bagni pubblici o, per i più naturalisti, un comodo ruscello dove refrigerarsi dal caldo di Agosto. La manifestazione, focalizza il proprio impegno sulla sensibilizzazione e sulla diffusione di una cultura di “pace e amore”, guardando alla diversità, come ricchezza e non come fattore discriminante, nobilitando le differenze culturali come veicolo e fonte di un nuovo modo di comunicare, basato sulla conoscenza e lo scambio di esperienze. L’unicità del Calafrika Music Festival sta nella sua giovinezza, dovuta soprattutto al suo pubblico, legato, però, inscindibilmente alle proprie radici, che pone l’arte in tutte le sue sfaccettature, come vessillo di una nuova dimensione culturale aperta ai diversi linguaggi. Il Festival conferma le proprie peculiarità, di realtà artistica dinamica e in continuo sviluppo, con la prima anticipazione trapelata dalla direzione artistica dell’Associazione culturale MigrAzione: la partecipazione di Carlo Lucarelli (scrittore, conduttore televisivo), con lo spettacolo “Teatro-Canzone”, accompagnato dalle colonne sonore degli Arangara, gruppo musicale etno-rock calabrese.

Lo spettacolo oltre ad essere un momento di riflessione sulla tematica legata ai bambini soldato, avrà l’obiettivo di avviare una raccolta fondi da destinare all’Associazione Papayo che ha lo scopo di devolvere una parte degli incassi del festival alla costruzione di un asilo a Lakka, in Sierra Leone. Il Presidente Lorenzo Dastoli, si dice lusingato e felice di ospitare all’interno del ricco programma un personaggio illustre come Carlo Lucarelli, la sua presenza rappresenta un evento di rilievo non solo per le finalità dell’associazione ma anche per le ricadute che riguardano il Comune di Jacurso e di tutto il comprensorio Lametino. L’associazione culturale MigrAzione vuole avvicinare i giovani ai temi sociali legati al mondo della solidarietà e della cooperazione con un approccio che richiami la multiculturalità in tempi di globalizzazione e che possa stimolare le nuove generazioni ad un nuovo riscatto sociale. Tre giornate ricche di appuntamenti, cultura, teatro, canzone, mostre, manifestazioni e buon cibo, a dimostrazione che la diversità è un’inesauribile fonte di ricchezza, si scambio e di accrescimento.

About admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.