Affitti estivi e Turistici: normative

La seconda abitazione non si vende più come un tempo ma si affitta sempre meglio:ecco una breve guida alle normative sugli affitti turistici. Con la crisi immobiliare che ha colpito il mercato dal 2007 in avanti, molte persone si sono ritrovate a possedere un immobile il cui prezzo di mercato attuale non riesce a raggiungere il prezzo di acquisto originario. Questa svalutazione della proprietà ha fatto fiorire una grande quantità di offerta sulle locazioni estive, sia al mare che in montagna, che sono state regolamentate recentemente. I modelli di contratto attualmente previsti per legge, per queste speciali tipologie di locazione sono due: contratto d’affitto per case vacanze e per weekend

Per effetto della legge 431/98 ogni locazione, a cui non fa differenza quella turistica, deve rispettare il requisito della form scritta. Viene in aiuto al privto cittadino Confedilizia che ha creato e redatto due modelli di contratto per le sopracitate categorie di affitto. Si distingue il contratto casa vacanza per locazioni di durata maggiore, quello week-end per periodi inferiori. Il contratto “Casa Vacanze” è la tipologia adatta per soggiorni prolungati. Il contratto deve contenere le seguenti dichiarazioni per essere ritenuto a norma:

1) Duarata della Locazione
2) entità del canone complessivo ( necessario all’agenzia delle entrate per le verifiche fiscali)
3) beni locati: eventuali cantine, garage, spazi accessori, posto macchina.
4) dichiarazione del conduttore sulla finalità Turistica del motivo di locazione
5) eventuale deposito cauzionale.
6) spese accessorie.
7) residenza effettiva del conduttore.

Il contratto Week end viene in genere utilizzato per periodi molto brevi, dove la data di inizio e fine differiscono di pochi giorni. In genere viene utilizzato per affitti che non superino i 2-3 giorni. Vengono mantenute valide sul contratto le dichiarazioni già previste per i contratti casa vacanza ma viene inserita la pattuizione sui consmi relativi alle utenze come luce, acqua e gas che in genere vengono definiti in forma fissa data la brevità della permanenza e la complessità di rilievi di spesa precisi.

E’ importante in questo tipo di contratto specificare bene che l’unità immobiliare locata è sprovvista di biancheria sia per il bagno che per il letto e che la pulizia dell’immobile al momento della consegna è a cura e spese del conduttore. Tutto questo si rende necessario per non ricadere nell’attività di affittacamere che ha ben altra legislazione e imponibili fiscali.

A cura di Agenzia Immobiliare Pratoranieri Mare: tra le migliori agenzie immobiliari a Follonica

  • Indirizzo: Viale Italia, 222, 58022 Follonica GR
  • Telefono:0566 260198

About admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *