“Italia Nostra” lancia un’iniziativa per risollevare il Tirreno

L’associazione ambientalista Italia Nostra propone un’iniziativa volta a sensibilizzare le istituzioni per risollevare le sorti delle spiagge del Tirreno dopo la bocciatura di Lagambiente che non ha assegnato nessuna bandiera blu al litoreale tirrenico per la qualità del mare e dei servizi. Rispetto allo Ionio, il mare Tirreno non ha ricevuto alcun attestato di balneazione sicura, neanche le località illustri sono state accreditate dalla commissione della Fee Italia. Un risultato impietoso che avrà un gravoso impatto sull’economia del territorio, visto che la mancata certificazione di servizi e spiagge di qualità spinge i villeggianti verso altre destinazioni per le vacanze. Italia Nostra ribadisce la sua preoccupazone nei confronti del ritardo organizzativo che registrano le amministrazioni comunali locali nel settore turistico-balneare.

Infatti, il settore del turismo subisce una sorta di noncuranza da parte degli stessi amministratori locali e di conseguenza si è giunti a proporre un’offerta quasi inesistente che non può far leva su nessuna valida risorsa attrattiva. Una questione molte volte affrontata dall’associazione Italia Nostra, la quale spesso è intervenuta con una serie di denunce sulle carenze economiche e delle strutture ricettive del settore turistico-balneare. La costa calabrese rappresenta una meta sempre molto ambita dalle famiglie italiane durante la stagione estiva, ma continua a non avviare una politica di sviluppo turistico-balneare capace di stimolare una maggiore presenza turistica. Per cercare di risollevare questa condizione incresciosa del turismo, Domenico Maio, presidente di Italia Nostra, suggerisce ai comuni del Tirreno di far riferimento alla fondazione per dare avvio ad un’educazione ambientale basata sulla collaborazione con le altre organizzazioni presenti in più di 60 paesi, per veicolare così una corretta pratica ambientale, attraverso programmi volti all’educazione, alla formazione ed all’informazione per diffondere una politica della sostenibilità.

About admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.