Presentazione della raccolta di scritti sulla questione meridionale

Venerdì 11 maggio, alle ore 17.30, sarà presentata presso la sala Fata Morgana una raccolta di scritti sulla questione meridionale dal titolo “I Meridionalisti”. Si tratta di un’opera curata dal professore Pasquino Crupi, e pubblicata da Iiriti editore, che si inserisce nel programma culturale dei “tè letterari” di Gallico, un’iniziativa sostenuta dai Circoli Posidonia e Valgallico. Un’occasione per tutti di godersi un momento di “ozio letterario” e concedersi una tazza di tè. Tra gli ospiti principali di questo incontro letterario Pasquino Crupi e Pasquale Amato i quali si confronteranno sulla questione “Meridionalismo e nuovo Umanesimo”. Nello specifico si affronterà un argomento inedito ma allo stesso tempo di grande interesse, considerata l’attuale situazione di crisi, che potrebbe rimettere al centro del dibattito ulteriori questioni che si ripropongono nella storia del sud con una certa costanza, quali: il rapporto tra l’uomo e le sue esigenze; il sud ed il suo mancato sviluppo; la Calabria ed il suo costante divario economico rispetto al resto d’Italia.


Dei temi che possono aprire inoltre una discussione sulle emergenti realtà economiche dei “diversi sud” della terra per promuovere la valorizzazione delle aree costiere del Mediterraneo che si affacciano sul mercato. L’obiettivo dell’incontro nelle aspettative degli organizzatori è quello di annullare i cattivi tentativi intrapresi dai burocrati del nord per difendere le sorti economiche del sud, che hanno poi contribuito al fallimento del modello di sviluppo del Meridione. Crupi, Amato e Catalano dibatteranno  non solo a proposito del divario fra nord e sud, fra sviluppo e sottosviluppo, ma in particolare cercheranno di fare un po’ di luce affrontando la tematica da un punto di vista culturale e sociale, nella speranza che il disegno di un futuro migliore sia reso possibile. Nel corso della trattazione i relatori affronteranno diversi interrogativi a proposito della crisi del sistema che sino ad oggi ha penalizzato il sud, cercando di evidenziare inoltre le eventuali opportunità di riscatto per il Mezzogiorno.

About admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.